Consilium audire sapientis est

Fatturazione elettronica: L'A.E. sulle deleghe non è puntuale e regna il caos

Lunedì 17/12/2018

a cura di Studio Valter Franco


Il provvedimento 291241/2018 del 5 novembre 2018 indica che per i soggetti privi di dati iva del 2016 la delega viene trasmessa dall'intermediario con predisposizione di un file, contenenete un prospetto - copia della delega - copia di documento di identità del delegante, con firma digitale del file e trasmissione del medesimo ad un indirizzo pec dell'agenzia.

Il punto 5 del provvedimento in questione recita che "le deleghe presentate con le modalità di cui al punto 4.8 (nota: quello dell'invio tramite PEC) sono attivate entro 5 giorni lavorativi dalla data di .....invio tramite PEC della richiesta".

Ho inviato tali richieste con messaggio PEC del 10/12/2018 e, ad oggi, scaduti i 5 giorni lavorativi, non ho ricevuto alcuna risposta, ciò a dimostrare ormai il caos che si è venuto a creare; non solo ma in occasione di operazioni straordinarie (donazioni d'azienda con effetto dal 1° gennaio 2019, conferimenti dal 1° gennaio 2019) risulterà impossibile predisporre la delega e recepirla da parte dell'agenzia delle entrate.

Per la fatturazione elettronica la generalità dei contribuenti non era e non è preparata, ma sembra neppure l'agenzia delle entrate.
Le ultime news
Oggi 00:11
Nel 2018 sono entrati nelle casse dello Stato oltre 16 miliardi di euro derivanti dalle ordinarie attività...
 
Oggi 00:11
Nonostante l'originaria fattura sia stata emessa nei confronti della posizione IVA del cessionario non...
 
Oggi 00:11
Previndai comunica che sono disponibili per la compilazione via internet e la stampa la dichiarazione...
 
altre notizie »
 

Studio Dott. Sergio Pintaldi

C.so V. Emanuele, 56 - 96012 Avola (SR)

Tel: 09311661841 - Fax: 0931209823

Email: infostudiopintaldi@libero.it

P.IVA: 01223350891