Consilium audire sapientis est

Attività finanziarie detenute all'estero nel 2016: come mettersi in regola: un provvedimento per i contribuenti non i in regola

Martedì 16/07/2019, a cura di AteneoWeb S.r.l.


Con il provvedimento del 12 luglio 2019 l'Agenzia delle Entrate indica le modalità con le quali sono messe a disposizione del contribuente e della Guardia di Finanza le informazioni derivanti dal confronto tra i dati ricevuti dalle autorità estere e i dati dichiarativi relativi alle attività finanziarie detenute all'estero per l'anno 2016.

L'Agenzia dispone quindi un secondo invio di comunicazioni, basate su nuovi criteri selettivi e su dati pervenuti successivamente anche da altri Paesi. Questi dati saranno messi a disposizione nella sezione "l'Agenzia scrive" del Cassetto fiscale del contribuente, che potrà presentare, avvalendosi dell'istituto del ravvedimento operoso, una dichiarazione dei redditi integrativa beneficiando così delle sanzioni in misura ridotta.
Fonte: https://www.agenziaentrate.gov.it
Le ultime news
Venerdì 02/08
L'Agenzia delle Entrate informa che è disponibile il calendario delle rate dei versamenti per chi sceglie...
 
Venerdì 02/08
TAX CREDIT LIBRERIE 2018 - Con un avviso comparso sul sito della Direzione generale Biblioteche e Istituti...
 
altre notizie »
 

Studio Dott. Sergio Pintaldi

C.so V. Emanuele, 56 - 96012 Avola (SR)

Tel: 09311661841 - Fax: 0931209823

Email: infostudiopintaldi@libero.it

P.IVA: 01223350891